LETTURA DIFFUSA A PAVIA PER PROMUOVERE LA CULTURA TRA GIOVANI E MENO GIOVANI

CONTATTACI AL 338 6598688 PER MAGGIORI INFORMAZIONI

PAVIA – Il Sistema Bibliotecario Pavese, grazie al Bando Cariplo “Per il libro e la lettura”, ha potuto mettere in atto una serie di azioni coinvolgendo giovani e meno giovani in un percorso che, partendo dalla lettura, ha permesso ai partecipanti di socializzare e confrontarsi con nuovi strumenti di diffusione della cultura.

Come evento conclusivo del progetto l’assessorato alla Cultura del Comune di Pavia, in collaborazione con Typimedia e Uno, propone una giornata di lettura diffusa: due momenti di incontro che si terranno sabato 29 ottobre.

LEGGI ANCHE:

PAVIA – LA SALUTE MENTALE AL PRIMO POSTO; ECCO IL PROGETTO “VIVERE MEGLIO”

PAVIA – Patrocinio all’iniziativa “Vivere Meglio – Promuovere l’accesso alle terapie psicologiche per ansia e depressione” organizzato dall’Ente Nazionale diContinua a leggere “PAVIA – LA SALUTE MENTALE AL PRIMO POSTO; ECCO IL PROGETTO “VIVERE MEGLIO””

AGGHIACCIANTE RITROVAMENTO ALL’EX SINA DI PAVIA; RINVENUTO CADAVERE CARBONIZZATO

PAVIA – Giovedì 20 ottobre, nel pomeriggio, a Pavia, più precisamente nell’area ex Sina, è stato ritrovato un cadavere carbonizzatoContinua a leggere “AGGHIACCIANTE RITROVAMENTO ALL’EX SINA DI PAVIA; RINVENUTO CADAVERE CARBONIZZATO”

PAVIA – QUINTO ANNIVERSARIO DEI REFERENDUM SULL’AUTONOMIA DIFFERENZIATA

PAVIA – Sabato 22 ottobre dalle ore 14.30 alle ore 17, presso la Sala Conferenze del Castello Visconteo, si terràContinua a leggere “PAVIA – QUINTO ANNIVERSARIO DEI REFERENDUM SULL’AUTONOMIA DIFFERENZIATA”

Durante questa giornata il libro sarà protagonista nei palazzi, nelle piazze, nelle vie: da un lato si presenteranno i risultati del progetto “Leggere per la fiducia”, dall’altro si coinvolgerà la città attraverso un percorso di letture tra i luoghi di Mino Milani, scrittore che ha saputo parlare a tutte le generazioni.

L’Assessore alla Cultura del Comune di Pavia Mariangela Singali Calisti afferma: “Sono lieta di invitare la città ad un evento dedicato alla lettura e al ricordo dello scrittore Mino Milani. Grazie al contributo di Fondazione Cariplo abbiamo realizzato attività rivolte ai giovani e agli anziani: la lettura è diventata un’occasione di crescita, di aggregazione, di socializzazione. Ringrazio tutti gli operatori che hanno lavorato alla buona riuscita delle diverse iniziative. Sabato 29 ottobre saranno coinvolti i giovani e gli anziani che hanno aderito al progetto e saranno protagonisti gli scritti di Mino Milani, anche con la partecipazione del Liceo Cairoli. Il Ponte Coperto, Piazza Cavagneria, la Biblioteca Bonetta, il giardino di Casa Milani, il Broletto saranno i luoghi della città in cui si svolgeranno letture, musiche e racconti. Grazie anche alla Famiglia Milani per la sua collaborazione e disponibilità.”

Si comincia alle 10 di sabato 29 ottobre con l’iniziativa nella “Pavia magica e languida di Mino, testimone e cantore tra due secoli”, un percorso di lettura organizzato da Typimedia.

Mino Milani è uno scrittore che ha saputo unire diverse generazioni grazie a una ricca produzione di libri sia per ragazzi che adulti.

Ecco perché, a pochi mesi dalla sua scomparsa, si è pensato di inserire all’interno del progetto “Leggere per la fiducia”, che ha coinvolto giovani e meno giovani, l’evento dedicato alla Pavia di Mino Milani.

L’appuntamento si svolgerà dalle 10 alle 13 circa, coinvolgendo diverse realtà locali: Sistema Bibliotecario intercomunale del Pavese “Renato Sòriga”, liceo musicale “A. Cairoli”, libreria Il Delfino, bottega IUCU e la stessa famiglia Milani.

Ad avvalorare l’iniziativa c’è, infatti, la forte volontà della famiglia dello scrittore che ha visto, nello spirito della manifestazione, la possibilità di ricordare Mino Milani in una maniera inedita e di immediato accesso per tutti i cittadini.

Punto di forza del progetto è l’attrazione del pubblico in diversi punti della città attraverso brevi momenti musicali – una sorta di flash mob della cultura – che introdurranno la voce narrante.

Antonio Ramaioli, attore pavese e guida turistica, noto per la sua capacità di teatralizzare personaggi ed eventi di storia pavese, coinvolgerà i partecipanti in un percorso su luoghi legati fisicamente o idealmente a Mino Milani. La musica è affidata al coro di clarinetti “Liutprand” del liceo musicale “A. Cairoli”.

Prima tappa al Ponte Coperto, luogo simbolo del passaggio della Seconda guerra mondiale a Pavia.

Degli anni della guerra, Mino ha sempre conservato una vivida collezione di ricordi, tra cui quello del crollo del ponte in seguito ai bombardamenti, avvenimento a cui Milani assistette dal vivo.

La visita al ponte darà modo di parlare dell’opera “Quei Due Anni di Amore e di Guerra”, nella quale lo scrittore ha raccontato le sue memorie legate alla guerra, pubblicata nel 1992.

Dal Ponte Coperto si raggiungerà intorno alle 10.30 la Bottega IUCU, in corso Garibaldi, di proprietà dell’artista Andrea Iucu.

Tra l’artista e Mino Milani intercorreva uno speciale rapporto personale, di cui è testimonianza la volontà di Mino di concedere una lunga intervista in esclusiva pochi giorni prima della scomparsa.

Con IUCU si parlerà di “Fantasma d’Amore”, il maggior successo commerciale di Mino Milani, da cui è stata tratta anche la sceneggiatura per il film omonimo, diretto da Dino Risi, con Romy Schneider e Marcello Mastroianni.

Alle 11 si farà quindi tappa in piazza Cavagneria, sede della libreria Il Delfino.

La piazza è il teatro degli avvenimenti de “Il Vampiro di piazza Cavagneria”, thriller del 2006 ed ennesima riconferma della poliedricità di Mino Milani, che nel corso della sua carriera ha spaziato su quasi ogni genere letterario: dai romanzi alla narrativa per ragazzi, senza dimenticare fumetti, polizieschi e poesie.

Una poliedricità che si è espressa anche nell’attività professionale: non solo scrittore, ma anche giornalista (fu anche direttore della Provincia Pavese) e prima ancora direttore della Biblioteca Civica Bonetta, che sarà la successiva tappa del percorso “La Pavia di Mino Milani”.

Durante i suoi anni di direzione, Mino Milani si impegnò nella catalogazione degli incunaboli, ovvero quei libri stampati tra il XV secolo e il 1500 tramite la tecnica dei caratteri mobili.

Ne parlerà Antonella Calvi, responsabile dall’Archivio bibliotecario pavese.

Si avrà inoltre modo di ascoltare dalla voce di Ramaioli alcuni passi de “La Cagna del ponte”, pubblicato nel 2005.

Alla 12.30 circa si arriverà a uno dei luoghi più cari a Mino Milani: la basilica di San Pietro in Ciel d’Oro.

Mino Milani, la cui abitazione si affaccia sull’omonima piazza, fieramente si definiva “vicino di casa di Sant’Agostino”.

In questo luogo di grande suggestione ascolteremo passi de “Il Mio Cielo d’oro”, una raccolta di racconti storici e aneddoti sulla città.

Si giunge così all’evento culminante della manifestazione: l’apertura straordinaria dei giardini di Casa Milani, fonte di chissà quante idee dello scrittore, per la prima volta aperti al pubblico. Seguirà un rinfresco a cura degli alunni della Fondazione “L. Clerici” di Pavia.

Il pomeriggio sarà dedicato alla presentazione delle azioni svolte in questi mesi nell’ambito del progetto “Leggere per la fiducia”.

L’evento vedrà coinvolte la Fondazione “Le Vele” e l’Associazione Calypso.

Protagonisti saranno coloro che attivamente hanno partecipato alle attività di lettura ed elaborazione di testi attraverso modalità tecnologicamente avanzate.

Le Vele ha avviato gruppi di lettura, supportati da un docente, su testi ispirati al tema della fiducia e della memoria.

Il libro cartaceo è stato lo strumento per aiutare la generazione più adulta a realizzare un e-book.

L’esperienza sarà raccontata dal docente e da un allievo.

Ai giovani, che hanno lavorato con l’associazione Calypso, spetterà il compito di presentare il risultato del loro lavoro: un podcast, la “narrazione della rete” che sta coinvolgendo sempre più i ragazzi.

Il percorso ha coinvolto ragazzi tra i 12 e i 24 anni.

Alla giornata sono invitati quanti hanno partecipato al progetto “Leggere per la fiducia”.

L’evento si terrà alle ore 16 alla sala conferenze del Broletto.

LEGGERE PER LA FIDUCIA – PROGRAMMA DELL’EVENTO FINALE – SABATO 29 OTTOBRE 2022

LA PAVIA DI MINO MILANI

Con Antonio Ramaioli, attore, e il coro di clarinetti “Liutprand” del Liceo musicale “A. Cairoli”

Ore 10: Ritrovo sul Ponte Coperto (lato Lungo Ticino)

“Quei due anni di amore e di guerra” (1992)

Le memorie di gioventù durante i difficili anni della Seconda Guerra Mondiale

Ore 10.30: Libreria IUCU, c.so Garibaldi 20

Fantasma d’amore (1977)

Il best seller da cui nel 1981 Dino Risi ha tratto l’omonimo film con Romy Schneider e Marcello

Mastroianni

Ore 11: Libreria Il Delfino, p.zza Cavagneria 10

Il Vampiro di Piazza Cavagneria (2006)

Nella Pavia del 1840, alla scoperta dei luoghi citati nel racconto di Mino Milani

Ore 11.30: Biblioteca Civica Bonetta, P.zza Petrarca 2

Mino Milani e il Catalogo degli Incunaboli – Antonella Calvi, Sistema Bibliotecario

La cagna del ponte (2005)

Alla scoperta di una leggenda locale

Ore 12.30: San Pietro in Ciel d’Oro, P.zza San Pietro in Ciel d’Oro

Il mio cielo d’oro (2004)

Luoghi, episodi e aneddoti su Pavia

Ore 13: Apertura straordinaria del giardino di Casa Milani

Rinfresco.

https://www.instagram.com/pontenews.it/

ULTIMI ARTICOLI IG:

INTERVISTA A FABRIZIO DOGA, PRESIDENTE DELLA SOAMS DI PONTECURONE
https://www.facebook.com/pontenews.it

Pubblicato da Pontenews

Il tuo giornale, dove e quando vuoi!

Rispondi

Diventa un Pontenewsiano!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: