L’UNIPV RICEVE UN PREMIO NEGLI STATI UNITI PER L’OTTIMIZZAZIONE DELLE SALE OPERATORIE

CONTATTACI ALLO 0131 428105 PER MAGGIORI INFORMAZIONI

PAVIA – Il team The HospITAls del Dipartimento di Matematica “Felice Casorati” dell’Università di Pavia si è classificato al secondo posto nell’edizione annuale dell’AIMMS-MOPTA Optimization Modeling Competition, una gara internazionale rivolta a gruppi di studenti, che prevede la soluzione di problemi del mondo reale attraverso modelli e metodi di ottimizzazione, una branca della matematica applicata.

Il gruppo è composto dagli studenti Ambrogio Maria Bernardelli, Lorenzo Bonasera ed Eleonora Vercesi, del Dottorato in Computational Mathematics and Decision Sciences, sotto la supervisione del ricercatore Davide Duma.

La finale della competizione si è svolta lo scorso 26 luglio presso la Lehigh University a Bethlehem, in Pennsylvania, all’interno dell’International Conference on Continuous Optimization (ICCOPT 2022).

Il lavoro del team dell’Università di Pavia è stato presentato da Ambrogio Maria Bernardelli di fronte a una giuria di esperti, composta da quattro ricercatori della Lehigh University e da un rappresentante della società di software di analisi prescrittiva AIMMS.

LEGGI ANCHE:

UNIVERSITÀ DI PAVIA: LA LAUREA IN MEDICINA A CICLO UNICO SI CONFERMA LA MIGLIORE D’ITALIA

PAVIA – Con un punteggio complessivo di 91,2 l’Università di Pavia, è la terza università italiana tra i grandi atenei italiani, quelli dai 20mila ai 40mila iscritti, nella Classifica annuale pubblicata dal Censis lunedì 19 luglio.

La premiazione si è svolta durante la conference dinner.

Grazie al posizionamento ottenuto, il team di Unipv si è aggiudicato un premio di 600 dollari.

La challenge di quest’anno riguardava un problema di pianificazione delle sale operatorie, che ricade all’interno di una delle applicazioni della ricerca operativa a riscontrare maggiore interesse nella letteratura scientifica.

Il motivo risiede nella ricaduta economica e sociale dell’ottimizzazione delle risorse del teatro operatorio, ma anche per i diversi tipi di complessità che sono intrinseche del problema.

La prima è quella combinatoria, che si traduce nell’elevato numero di possibili soluzioni alternative, soggette a vincoli operativi, tra cui il decisore si trova a scegliere.

Si aggiunge poi la complessità data dall’incertezza di alcuni eventi, come la durata degli interventi chirurgici, l’arrivo dei pazienti emergenziali e il fenomeno delle cancellazioni tardive (no-show).

Ultima, ma non per importanza, è la difficoltà di bilanciare obiettivi diversi, che tengano in considerazione sia le esigenze cliniche di diversi tipi di paziente che l’impiego efficiente delle risorse a disposizione.

https://www.instagram.com/pontenews.it/

ULTIMI ARTICOLI DI IG:

PUBBLICIZZATI CON PONTENEWS! – Clicca per saperne di più
COSTI BASSI, ALTA QUALITÀ

Pubblicato da Pontenews

"Pontenews" è un sito web d'informazione. Il sito è stato creato nel 2019 per permettere a tutti di usufruire delle notizie e di cooperare per fornirle. L'obiettivo è fare un'ottima informazione sui luoghi più remoti che troppo spesso vengono dimenticati perché poco conosciuti. La collaborazione con voi è importante e fondamentale. Per questo "Pontenews" vi ringrazia. Contiamo sul vostro sostegno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: