TRAGEDIA A PAVIA; 30ENNE SI SUICIDA A CAUSA DELLE TROPPE PRESSIONI SCOLASTICHE

CONTATTACI ALLO 0131 428105 PER MAGGIORI INFORMAZIONI

PAVIA – A Pavia, nella giornata di sabato 23 luglio, un giovane 30enne, esasperato dagli impegni accademici e da altre problematiche presenti nella sua vita, ha compiuto l’estremo gesto togliendosi la vita.

La tragedia si è consumata nella sua stanza, nel collegio dell’Esidu, dove risiedeva come ospite, intorno alle 10.30.

Il ragazzo frequentava la facoltà di Medicina in inglese e temeva di non riuscire a conseguire la laurea, a causa di un esame particolarmente difficile per lui che non riusciva a superare.

I crediti necessari gli erano arrivati con qualche giorno di ritardo e tutto ciò non ha fatto altro che aumentare l’angoscia del 30enne, facendogli temere di perdere la borsa di studio a lui assegnata.

Ciò che fa rabbrividire è l’organizzazione con la quale il giovane ha pianificato le sue ultime mosse.

Innanzitutto ha preparato tutti i suoi averi in maniera tale che potessero essere facilmente prelevati una volta fatta la macabra scoperta.

LEGGI ANCHE:

Accanto ad essi una lettera indirizzata ai suoi genitori, chiedendo loro scusa per tutto quello che è successo e, in fine, una mail programmata diretta al rettore Francesco Svelto.

La mail di protesta inviata a Svelto criticava bruscamente il sistema scolastico, facendo intendere che ci sono troppi esami da dare in troppo poco tempo.

Il messaggio dello studente nei confronti del rettore, di fatti, è parso subito piuttosto chiaro: “Sono lo studente che si è tolto la vita in collegio“.

A seguito di questa drammatica faccenda il rettore Svelto ha dichiarato: “Di fronte a una tragedia come questa, prevale innanzitutto un sentimento di grande dolore e tristezza.” aggiungendo poi: “Abbiamo istituito uno sportello psicologico due anni fa, proprio per essere vicini a ragazze e ragazzi più fragili. I casi più delicati vengono seguiti da una equipe specializzata.”.

La famiglia del giovane è attualmente chiusa nel suo dolore, dichiarando che il loro ragazzo soffriva di disturbi psichici, che era depresso e già da tempo era in cura presso una clinica psichiatrica seguito da uno psicologo.

Già più volte in passato aveva tentato il suicidio, ma nell’ultimo periodo l’ossessione nei confronti dell’Università e dei suoi regolamenti era sfuggita al suo controllo, facendo si che l’enorme peso portato sulle sue spalle, diventasse insostenibile da sopportare ulteriormente.

Questa vicenda ha scosso non solo la comunità accademica dell’UNIPV, ma tutto il territorio del pavese e oltre, facendo così sorgere spontanea la domanda se sia il caso o meno di rivoluzionare in maniera massiccia l’intero sistema universitario.

Giulia Calabrese

https://www.instagram.com/pontenews.it/

ULTIMI ARTICOLI DI IG:

PUBBLICIZZATI CON PONTENEWS! – Clicca per saperne di più
COSTI BASSI, ALTA QUALITÀ

Pubblicato da Pontenews

"Pontenews" è un sito web d'informazione. Il sito è stato creato nel 2019 per permettere a tutti di usufruire delle notizie e di cooperare per fornirle. L'obiettivo è fare un'ottima informazione sui luoghi più remoti che troppo spesso vengono dimenticati perché poco conosciuti. La collaborazione con voi è importante e fondamentale. Per questo "Pontenews" vi ringrazia. Contiamo sul vostro sostegno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: