“INFLUENZE DESTROIDI”: L’ANPI PONTECURONE LI DIAGNOSTICA ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

IL SINDACO: CONTINUANO A DARCI DEI “DESTROIDI”, VA BENE TUTTO, MA COME SI PERMETTONO? IN BASE A COSA?

Clicca per saperne di più

PONTECURONE – Influenza da destroidi; questo quanto diagnosticato da Anpi Pontecurone – Sezione Regazzi e Spaviero a “Pontecurone per NOI”.

In un comunicato, condiviso sulla propria Pagina Facebook, ANPI Pontecurone ha rimarcato il dissenso nel non aver avuto un confronto con l’Amministrazione Comunale prima della decisione da parte di quest’ultima, di riorganizzare l’incontro dell’evento per la Giornata della Memoria. che ricordiamo essere il 27 gennaio, dalle 9 alle 11, al Giardino dei Giusti (Piazza Martiri della Libertà).

Tra le righe del comunicato, si legge:

Nella giornata di martedì 11 gennaio, come tutte le Associazioni di Pontecurone, abbiamo ricevuto uno scarno comunicato firmato dal Sindaco con cui si informava che, stante la situazione pandemica, la Giornata della Memoria sarà celebrata con un presidio presso il Giardino dei Giusti.

Le motivazioni di tale scelta, alla luce delle difficoltà attuali, possono anche essere condivisibili. Ci appare però strana questa concezione dell’Amministrazione Comunale, che da un lato invita alla collaborazione e dall’altro decide unilateralmente.

Ricordiamo benissimo che nell’incontro con tutte le Associazioni dello scorso dicembre, in cui si discusse delle iniziative del 2022, il nostro Presidente riconfermò l’impegno della Sezione ANPI a collaborare con l’Amministrazione Comunale nell’organizzazione delle due manifestazioni più strettamente legate alle nostre finalità: la Giornata della Memoria e le celebrazioni del XXV Aprile, come è sempre successo, con qualunque Amministrazione Comunale, dalla riapertura della Sezione nel 2012 e come avviene in tutto il Paese da sempre.

Tuttavia non siamo stati convocati.

Rispettosi, come abbiamo sempre detto, della fascia tricolore che qualunque Sindaco indossa, saremo presenti, sperando che si sia trattato di una semplice dimenticanza, di un disguido e non di quelle pressioni destroidi fortemente presenti nell’Amministrazione Comunale.

ANPI PONTECURONESezione “Regazzi e Spaviero”“.

La risposta da parte dell’Amministrazione Comunale seppur data attraverso un canale di comunicazione più “soft” – il sito del Comune – è stata chiara e decisa:

In merito a quanto è stato pubblicato recentemente su un settimanale locale e sui social, ci sembrano del tutto fuori luogo gli attacchi polemici e privi di contenuto che
riscontriamo da qualche tempo da parte del direttivo della sezione ANPI di Pontecurone, nei confronti degli amministratori del Comune.

Ci sembrano piuttosto dei fumosi tentativi per mascherare le proprie debolezze. Secondo i rappresentanti dell’ANPI locale, infatti, gli amministratori già non avrebbero dovuto notare e far notare l’ assenza dell’associazione alle celebrazioni del IV novembre scorso, così come la scorsa settimana non si sarebbero dovuti permettere di comunicare a tutte le associazioni, ANPI compresa, che il Comune, stante la pandemia, per onorare la Giornata della Memoria, analogamente allo scorso anno, organizzerà un simbolico
presidio nel Giardino dei Giusti dell’ Umanità, la mattina del 27 gennaio, con l’invito
a presenziare con il proprio labaro, insieme alla scuola, alla parrocchia e ai cittadini.
Dunque, secondo le affermazioni contenute nell’articolo pubblicato, sono “destroidi” (leggi: fascisti) questi amministratori che s’impossessano della Giornata della Memoria giocando d’anticipo sulla data, sono “destroidi” questi amministratori che osano programmare istituzionalmente una ricorrenza civile senza consultare l’ANPI.
La verità è che già nell’incontro del 10 novembre u.s. con le associazioni, l’amministrazione aveva invitato tutti i presenti (ANPI compresa) a mettere in
campo iniziative ed eventi nel primo semestre del 2022, considerando anche la
particolarità di questo anno in cui ricorre il 150° della nascita del nostro San Luigi
Orione.

Ad oggi, dall’ANPI, nessuna proposta, nessuna iniziativa da calendarizzare.
Aggiungiamo che allo stesso modo onoreremo come abbiamo sempre fatto il XXV aprile 2022, invitando una figura di alto profilo ed un giovane a tenere la prolusione
di rito.

Nel contempo auspichiamo che il direttivo dell’ANPI locale eviti l’utilizzo
strumentale di valori universali per fini meramente politici.

L’Amministrazione comunale”.

A tal proposito il Sindaco di Pontecurone, Giovanni Valentino D’Amico, ha risposto:

Non capisco perché se la siano presa. Alla fine non c’era niente da organizzare.

Il fastidio è che continuano a darci dei destroidi, va bene tutto, come si permettono prima di dirlo, in base a che cosa?“.

Rattrista che un evento così importante come il Giorno della Memoria, che dovrebbe superare le divergenze, sia stata invece una tematica di scontro.

L’ideale è quello di non creare conflitti, ma di unire.

Akanksha De Sutti

Ristorante italiano Rivanazzano Terme – Clicca per saperne di più
Ristorante italiano Rivanazzano Terme – Clicca per saperne di più
PUBBLICIZZATI CON PONTENEWS! – Clicca per saperne di più

Pubblicato da Pontenews

Il tuo giornale, dove e quando vuoi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: