POSITIVA, MA IL GREEN PASS ATTIVO PER UNA SETTIMANA; OPERATRICE SANITARIA, MA PER IL TAMPONE MOLECOLARE 120 €

Clicca per saperne di più

VOGHERA – Sembra assurdo, ma così è.

Da positiva per una settimana, poteva benissimo circolare con il green pass ancora attivo; operatrice sanitaria – quindi con alto rischio di contrarre anche il virus , ma nessun vantaggio per lei e i suoi colleghi.

Questo è quanto raccontato a Pontenews da una nostra lettrice: “Era impossibile contattare sia il privato che il pubblico, perché proprio non rispondevano al telefono. Le linee erano impallate. Io ti parlo però del tampone molecolare.“.

Ho telefonato al M.A.D., al L.A.M., qualsiasi clinica privata, l’A.T.S..

Nessuno rispondeva e la prima data disponibile era dopo 20 giorni. – prosegue l’intervistata -. Alla fine l’ho fatto privatamente a pagamento ed un tampone molecolare ti costa 120 euro.“.

Ma la vicenda si fa ancora più scioccante:

Annunci

Per quanto riguarda il green pass, in realtà quando hai la positività, dovrebbe essere da subito inattivo.

Invece mi è arrivato il messaggio di invalidità del green pass, dopo più di una settimana e alla fine, quello del tampone molecolare negativo, non funzionava, invece quello della terza dose era attivo.

Quindi secondo me, era sempre stato attivo quello della vaccinazione, nonostante la mia positività.“.

Una volta attestata la negatività al Covid – 19, si è disattivato il green pass della terza dose e attivato quello della guarigione. Non ho atteso molto, ma nella norma, ovvero tra le 24/48 ore.“.

Sentendo l’epopea di tanta pazienza e voglia di ritornare ad aiutare il prossimo, abbiamo chiesto all’intervista se alla fine si è trovata o si sta cercando una soluzione anche per i colleghi che dovessero avere analoghe vicende.

Praticamente tutti abbiamo fatto richiesta, essendo della sanità – visto il mestiere dovrebbe spettare a loro a farci rientrare il prima possibile e se ci dicono “Prenotate privatamente”, è chiaro che i tempi di attesa sono più lunghi.

Io ho telefonato ad ATS e gli ho detto che comunque sono una dipendente; loro mi hanno detto che non hanno una linea privilegiata per i dipendenti.

Tutti glie lo abbiamo chiesto. Ho sentito anche la mia sindacalista della CIGL per richiedere una linea dedicata.

Lei è riuscita a farsi dare dei numeri per attivare questo servizio dei dipendenti.

Io sinceramente non so se attivo o meno, perché poi alla fine sono uscita dalla quarantena e non mi è più interessato.

Quello che mi lascia basita è che se tu chiami ATS, di disponibilità non ne hanno. Sono davvero di 20 giorni, un mese.“.

Akanksha De Sutti

Ristorante italiano Rivanazzano Terme – Clicca per saperne di più
Ristorante italiano Rivanazzano Terme – Clicca per saperne di più
PUBBLICIZZATI CON PONTENEWS! – Clicca per saperne di più

Pubblicato da Pontenews

Il tuo giornale, dove e quando vuoi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: