INCIDENTE FUNIVIA “STRESA – MOTTARONE”. TRA LE VITTIME ANCHE UNA FAMIGLIA DI PAVIA

Un tragico incidente è avvenuto oggi, domenica 23 maggio, intorno alle 13.00, sulla funivia del Mottarone, situata sul dorsale piemontese del Lago Maggiore.

13 le vittime inizialmente accertate, poi se ne aggiunta un’altra di soli 2 anni, nata e residente a Pavia.

Un evento che ha sconvolto tutti. “Sono in viaggio verso Stresa. Siamo sconvolti per l’incidente avvenuto oggi sulla funivia del Mottarone. Ci stringiamo forte alle famiglie delle vittime e preghiamo per i due bambini feriti con ogni speranza possibile nel cuore. È una tragedia enorme che ci toglie il fiato. La Protezione civile regionale è sul posto per aiutare i soccorsi e dare tutto il proprio sostegno.“, ha scritto sulla propria pagina Facebook il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

Tra le vittime anche una famiglia di Pavia.

Il Sindaco Fabrizio Fracassi ha condiviso il proprio rammarico alla stampa: “Credo di interpretare i sentimenti di tutti esprimendo profondo dolore per la tragedia del Mottarone, che ha portato via 14 anime, coinvolgendo anche una famiglia residente a Pavia. In questo momento, il pensiero va a loro e ai loro cari. Dopo tante difficoltà e attese, sembrava una domenica in cui tornare finalmente alla vita. Si è trasformata in una sciagura. È terribile.“.

Una coppia giovanissima: lui, Amit Biran di 30, lei, Peleg Tal, di 26 ed figlio Tom di soli due anni, l’altro figlio di 6 anni, è stato trasportato – intorno alle 14.45 – in gravissime condizioni presso l’ospedale infantile Regina Margherita di Torino.

Un evento che ha sconvolto tutta l’Italia e che ancora necessita di spiegazioni circa la dinamica e le motivazioni dell’incidente.

Secondo i primi accertamenti, un cavo d’accaio, portante della cabinovia, si è staccato. Gli altri cavi sono rimasti integri.

La Sindaca di Stresa, Marcella Severino, ha precisato alla stampa: “Oggi non cerchiamo le cause, ma sappiamo che prima della riapertura di ieri sono stati fatti i collaudi. […] La fune è tranciata di netto.“.

La prima affermazione è stata condivisa anche dall’azienda Leitner, società a cui sono stati affidati i lavori di manutenzione e ammodernamento della funivia; l’ultima revisione è stata fatta a novembre del 2020.

Un’attenta revisione generale era stata realizzata ad agosto del 2016 alle cabine ai carrelli, agli argani e alle apparecchiature elettriche. “Da allora, ogni anno a novembre, si sono succeduti con regolarità i controlli alle funi. Sempre con esito positivo.”, scrive in una nota, l’azienda Leitner.

I chiarimenti, con tutta probabilità saranno resi noti nei prossimi giorni, grazie alle indagini avviate dalla Procura di Verbania.

“Nei prossimi giorni si penserà ai motivi e a quello che è successo. Oggi piangiamo queste persone.“, ha concluso la Sindaca Marcella Severino.

La nostra Redazione fa le più sentite condoglianze alle famiglie delle vittime.

LE VITTIME

– Biran Amit, nato in Israele il 2 febbraio 1991 e residente a Pavia;

– Peleg Tal, nata in Israele il 13 agosto 1994 e residente a Pavia;

– Biran Tom, nato a Pavia il 16 marzo 2019 e residente a Pavia;

– Cohen Konisky Barbara, nata in Israele l’ 11 febbraio del 1950;

– Itshak Cohen, nato in Israele nel 1938;

– Shahaisavandi Mohammadreza, nato in Iran il 25 agosto 1988, residente a Diamante (Cosenza);

– Cosentino Serena, nata a Belvedere Marittimo (Cosenza) il 4 maggio del 1994 e residente a Diamante (Cosenza);

– Malnati Silvia, nata a Varese il 7 luglio del 1994, residente a Varese;

– Merlo Alessandro, nato a Varese il 13 aprile del 1992, residente a Varese;

– Zorloni Vittorio nato a Seregno, Milano, l’8 settembre del 1966, residente a Vedano Olona (Varese);

– Elisabetta Persanini, di Vedano Olona, compagna di Zorloni Vittorio.;

– Mattia Zorloni, morto in un secondo tempo in ospedale. Era nato nel 2015 ed era figlio della coppia Zorloni Vittorio e Elisabetta Persanini;

– Gasparro Angelo Vito, nato a Bari il 24 aprile 1976, residente a Castel San Giovanni (Piacenza);

– Pistolato Roberta, nata a Bari il 23 maggio del 1981, residente a Castel San Giovanni (Piacenza).

Akanksha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

"Pontenews" è un sito web d'informazione. Il sito è stato creato nel 2019 per permettere a tutti di usufruire delle notizie e di cooperare per fornirle. L'obiettivo è fare un'ottima informazione sui luoghi più remoti che troppo spesso vengono dimenticati perché poco conosciuti. La collaborazione con voi è importante e fondamentale. Per questo "Pontenews" vi ringrazia. Contiamo sul vostro sostegno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: