“PAVIA CITTÀ D’ACQUA”: IL PROGETTO PRESENTATO A REGIONE LOMBARDIA

PAVIA – Nella giornata di ieri, martedì 27 aprile, si è tenuto l’incontro tra Comune di Pavia e Regione Lombardia.

Sono stati esposti progetti a beneficio dell’ambiente e Pavia ha portato in prima linea “Pavia città d’Acqua”.

Il Sindaco della città in questione, Fabrizio Fracassi, ha chiarito gli elementi che sono parte portante del progetto:
Sistema resiliente di rigenerazione urbana sostenibile, ecologia integrale e coesione sociale.
Questo progetto integrato di coesione sociale, è destinato ad accrescere la dimensione di comunità, integrando azioni materiali (rigenerazione urbana sostenibile) e immateriali (turismo, lavoro, coesione ed inclusione sociale, sostegno/eliminazione delle povertà, sviluppo di comunità, formazione, sviluppo del terzo settore, …) in una rete ecologica e sociale multifunzionale.
“.

Per poter rendere questo progetto concreto, il Sindaco ha spiegato che saranno messi a frutto interventi volti a rafforzare il sistema verde e la qualità ecosistemica dell’asta fluviale, riorganizzare le funzioni pubbliche e fruitive, rafforzare la funzione ecologica integrandola con le funzioni urbane e sociali. [L’articolo continua]

LEGGI ANCHE:

Il Ticino è tra gli emblemi della città di Pavia; ed ecco l’esigenza di dare nuova centralità al Ticino.

Il Sindaco Fracassi ha così specificato:
Un progetto per dare nuova centralità al Ticino quale infrastruttura ecologica su cui si fonda la città e che si inserisce nel più ampio disegno di rigenerazione della città, che è naturalmente proiettata lungo il Fiume.“.

Un progetto, che ha come obiettivo finale il miglioramento della qualità della vita, dei servizi della città e della sua “attrattività turistica” in senso ampio, in modo da catalizzare risorse ed investimenti per implementare l’occupazione ed il reddito, ridurre le fragilità sociali ed aumentare di conseguenza l’inclusione sociale in tutte le sue componenti.

Annunci

La rigenerazione di alcuni luoghi “critici” costituisce un importante volano per la valorizzazione di tutta l’asta fluviale: il Lungo Ticino diventa nuova infrastruttura (WATERFRONT) destinata alla fruizione della città, asta collettiva che integra il sistema dei servizi e delle opportunità di lavoro: il processo di rigenerazione urbana coinvolge sia l’aspetto turistico-ricettivo e ambientale, luogo di incontro privilegiato per vivere una nuova dimensione urbana, sia l’aspetto della riduzione della fragilità sociale, attraverso un insieme di azioni coordinate con gli attori urbani (ATS, Fondazione Mondino, Università degli Studi, Parco del Ticino, Curia, Collegio Borromeo e Casa del Giovane) che si sviluppano e generano sul fronte dell’inclusione sociale opportunità di rigenerazione ambientale sostenibile ed inclusiva: un mix di azioni coordinate, sul waterfont, in grado di dare alla città di Pavia una nuova rinascita socio – culturale – economica – ambientale.“, ha ribadito il Primo Cittadino di Pavia.

Le azioni che verranno messe in campo nella fase di sviluppo del progetto, saranno per certo:
Riqualificazione della Centrale del Molinazzo;
Riqualificazione del Parco della Sora – area naturalistica del Parco del Ticino – e accessibilità al giardino museo dello scultore Carlo Mo;
Recupero ex Piscina Chiozzo;
Sistemazione dell’oratorio di San Lanfranco
Recupero urbanistico all’interno dell’ex Caserma Rossani con la realizzazione di una “nuova mensa del povero” e housing sociale temporaneo;
Recupero Idroscalo e valorizzazione degli Orti Borromaici – Riqualificazione dell’ex Serra Comunale;
Riqualificazione Passeggiata lungo le mura spagnole;
Potenziamento Palazzo Esposizioni;
Valorizzazione Confluente con recupero ex Porto Storico e nuovo porticciolo.

Dopo l’incontro, il Sindaco Fabrizio Fracassi ha mostrato soddisfazione, condividendo il seguente pensiero:

Quella di oggi è una vittoria per la nostra Città. Una vittoria che premia il lavoro di squadra che abbiamo portato avanti. Ne approfitto per ringraziare il Presidente Fontana, l’Assessore Sertori e il Segretario vicario Superti per il metodo di condivisione che è stato adottato nonché per ringraziare tutti i miei collaboratori, a partire dall’Assessore all’urbanistica Koch e dal dirigente di settore, ing. Biolzi, con tutto il suo staff, il cui apporto è stato essenziale. I 15 milioni stanziati da Regione Lombardia per il progetto ‘Pavia città d’Acqua’ contribuiranno a cambiare, in meglio, il volto della Città. Per Pavia è un ‘nuovo rinascimento’. Sono davvero emozionato. La città di Pavia riparte dal suo fiume, il ‘Fiume Azzurro’. È un sogno che coltivo da anni e adesso sarà realtà.”.

Akanksha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

"Pontenews" è un sito web d'informazione. Il sito è stato creato nel 2019 per permettere a tutti di usufruire delle notizie e di cooperare per fornirle. L'obiettivo è fare un'ottima informazione sui luoghi più remoti che troppo spesso vengono dimenticati perché poco conosciuti. La collaborazione con voi è importante e fondamentale. Per questo "Pontenews" vi ringrazia. Contiamo sul vostro sostegno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: