91ENNE UCCISO. SCOPERTO L’ASSASSINO: LA NEGLIGENZA LO HA TRADITO

TORINO – Ieri, mercoledì 7 aprile, intorno alle 16:40, il ritrovamento del corpo di Vincenzo Rossi, 91 anni, nell’appartamento in cui abitava, da parte del Comando Provinciale di Torino, intervenuto dopo l’allarme dei vicini di casa che hanno sentito delle urla provenire dal locale occupato da Rossi. [L’articolo continua]

Annunci

Presenti sul posto il comandante provinciale, colonnello Francesco Rizzo, oltre al medico legale, che ha accertato la morte per accoltellamento. L’arma: un coltello da cucina.

L’assassino, che tradito dalla negligenza, ha lasciato varie tracce nella scena del delitto e ha pagato – dopo poco tempo dall’omicidio – con le banconote insanguinate un pacchetto di sigarette trovate in una delle sue tasche, è stato arrestato nella notte vicino la stazione di Torino Porta Nuova.

A confermarne ulteriormente l’identità è stato il tabaccaio presso il quale l’assassino ha acquistato il pacchetto di sigarette: Salvatore Strano, pluripregiudicato di 50 anni.

I motivi del delitto – stando alle indagini svolte – erano di per sé futili, principalmente riguardanti il denaro.

Akanksha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

Il tuo giornale, dove e quando vuoi!

Rispondi

Diventa un Pontenewsiano!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: