VOGHERA E VIGEVANO: INSIEME PER LA LOTTA CONTRO IL CORONAVIRUS

CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIÙ

LA TERAPIA ATTRAVERSO IL PLASMA IPERIMMUNE: LO STUDIO PRESSO GLI OSPEDALI CIVILI DI VOGHERA E VIGEVANO

Nell’ambito dello studio proposto e coordinato dal San Matteo di Pavia, gli Ospedali di ASST Pavia di Voghera e Vigevano si renderanno partecipi per la lotta contro il Coronavirus, ed ecco che l’iniziativa pone al centro l’analisi sull’utilizzo del plasma iperimmune nel trattamento dei pazienti particolarmente gravi, che affetti da polmonite interstiziale da SARS-COV-2, necessitano di assistenza respiratoria. [L’articolo continua]

LEGGI ANCHE:

LOMBARDIA – FACCIAMO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE “CAMPAGNA VACCINALE”

Boom di adesioni degli over 80 alla campagna anti Covid. “In sole 24h oltre un terzo degli aventi diritto over 80Continua a leggere “LOMBARDIA – FACCIAMO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE “CAMPAGNA VACCINALE””

PAVIA – AMPIO INCENDIO PRESSO LA CASCINA SCAFFONA

PAVIA – Incendio presso la cascina Scaffona; il fatto è avvenuto nella mattinata di ieri, domenica 14 marzo. Immediato l’intervento dellaContinua a leggere “PAVIA – AMPIO INCENDIO PRESSO LA CASCINA SCAFFONA”

VOGHERA: IL PRIMO INTERVENTO DI CHIUSURA DI AURICULA SINISTRA

VOGHERA – ASST Pavia comunica la riuscita, presso l’Ospedale Civile di Voghera, del primo intervento di chiusura di un’auricola sinistra. LaContinua a leggere “VOGHERA: IL PRIMO INTERVENTO DI CHIUSURA DI AURICULA SINISTRA”

Questo studio è coordinato dal Prof Francesco Mojoli, direttore di Anestesia e Rianimazione I della Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo, e verrà affiancato dai responsabili per ASST Pavia il dott.
Maurizio Raimondi, direttore di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Voghera, e il dott.
Alberto Casazza, dirigente medico della unità di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di
Vigevano.

Intanto, presso l’Ospedale di Voghera, “già quattro pazienti hanno beneficiato del
trattamento con plasma iperimmune, dopo che il Comitato Etico dell’area di Pavia aveva
autorizzato il suo utilizzo mediante procedura d’urgenza”; rende noto ASST Pavia alla stampa. [L’articolo continua]

La donazione del plasma da parte di chi ha riscontrato il Covid-19, è da riternersi molto importante in quanto, come già noto, il trasferimento degli anticorpi sviluppatesi da colui che è stato reduce dal Coronavirus, viene classificato come un approccio terapeutico a supporto del paziente affetto da polmonite interstiziale da SARS-COV-2.

ASST Pavia sottolinea: “I risultati degli studi internazionali sinora pubblicati non permettono di trarre al momento attuale sicure conclusioni su questo approccio terapeutico nei pazienti particolarmente gravi, tanto da rendere necessari ulteriori studi come quello che si apprestano a iniziare il San Matteo e ASST Pavia, che ci si augura possano contribuire ad affiancare la validità di questo possibile
percorso terapeutico.
“.

Akanksha De Sutti

Foto a cura di: Pexels

Pubblicato da Pontenews

Il tuo giornale, dove e quando vuoi!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: