CASI DI AVVELENAMENTO DI CANI A PAVIA: PRESTARE ATTENZIONE!

PAVIA – Casi di avvelenamento di cani sono stati segnalati nella giornata di ieri, giovedì 25 febbraio.

A rendere noti questi episodi incresciosi è stata l’assessore al Benessere e Tutela animali, Roberta Marcone, che ha precisato le zone in cui sono avvenuti i fatti: le aree del Vul e Ponte Coperto. [L’articolo continua]

LEGGI ANCHE:

A tal proposito, si consiglia di tenere al guinzaglio i propri cani e di prestare la massima attenzione.

Proprio di oggi, venerdì 26 febbraio, la notizia alla stampa del nuovo progetto “Prevenzione e contrasto del maltrattamento degli animali”. Di seguito il comunicato stampa:

“La Giunta ha aderito al protocollo d’intesa, sottoscritto tra Regione Lombardia e Prefettura, denominato “Prevenzione e contrasto del maltrattamento degli animali”.

Il protocollo, nell’ambito del quale il Ministero dell’Interno ha reso disponibili finanziamenti per potenziare le attività delle Polizie Locali, è finalizzato a favorire la registrazione e la facile identificazione dei cani nelle aree pubbliche, a loro tutela. [L’articolo continua]

Annunci

Registrazione e identificazione sono infatti funzionali alla restituzione, ai proprietari, dei cani eventualmente smarriti e ritrovati, con conseguente riduzione del numero di ingressi nelle strutture di ricovero e un maggiore benessere per gli animali stessi.

Pavia, tra le attività oggetto di potenziale finanziamento, intende presentare a Regione Lombardia un progetto per:

  • garantire la rintracciabilità degli animali;
  • verificare le modalità di gestione dei cani nelle aree pubbliche, con particolare riferimento alla tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani;
  • acquistare lettori di microchip per lo svolgimento delle attività elencate.

Occorre riconoscere che gli animali sono destinatari di obblighi di salute” – sottolinea  Pietro Trivi, Assessore alla Sicurezza, Polizia Locale, Protezione Civile e Sport – “Osservanza di doveri, regole di condotta, codici di comportamento che muovano da un sostanziale e profondo rispetto per gli animali saranno oggetto di controllo intenso da parte della Polizia Locale, che non mancherà di sanzionare ogni forma di indisciplina da parte dei proprietari. Allo stesso modo, l’acquisto di lettori di microchip servirà a dotare le forze di polizia di uno strumento utile per contrastare il fenomeno del randagismo, riducendo il numero di ingressi degli animali nelle strutture pubbliche: con un maggiore benessere per gli animali, che potranno essere riportati ai loro proprietari, e un notevole risparmio economico per l’Amministrazione”.“.

Redazione Pontenews

Pubblicato da Pontenews

"Pontenews" è un sito web d'informazione. Il sito è stato creato nel 2019 per permettere a tutti di usufruire delle notizie e di cooperare per fornirle. L'obiettivo è fare un'ottima informazione sui luoghi più remoti che troppo spesso vengono dimenticati perché poco conosciuti. La collaborazione con voi è importante e fondamentale. Per questo "Pontenews" vi ringrazia. Contiamo sul vostro sostegno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: