FURTO AL VESCOVO DI CASALE: DOPO TRE ANNI DI INDAGINI, I CARABINIERI RISALGONO AGLI AUTORI DEL REATO

CASALE MONFERRATO – Gli autori del furto – avvenuto l’11 gennaio del 2018 ai danni del Vescovo di Casale, Gianni Sacchi – sono stati rintracciati, grazie alle indagini effettuate dai Carabinieri della Compagnia di Casale Monferrato, che hanno denunciato per furto aggravato in concorso tre rumeni di 47, 27 e 21 anni, con precedenti di polizia: un uomo e due donne, che si trovano in Italia senza domicilio e si spostavano in continuazione per commettere furti in altre città.

Proprio questo loro operare in molte zone, ha permesso ai Carabinieri di individuarli, attraverso anche la collaborazione con autorità di più territori: nel settembre del 2019, il 47enne era stato condannato dal Tribunale di Vercelli a 2 anni e 8 mesi di reclusione e, rintracciato dai Carabinieri di Laveno Mombello (VA) a dicembre dello stesso anno, venne sottoposto alla custodia cautelare in carcere; la 21enne era stata rintracciata nell’ottobre del 2018 dalla Polizia Stradale di Venezia, mentre la 27enne, nel febbraio di quest’anno, dalla Polizia del Commissariato di Lugo di Romagna (RA): entrambe sono state rinviate a giudizio per i medesimi reati.

Annunci

Preziosa anche la collaborazione dei testimoni, che a seguito di indagini effettuate dopo la denuncia da parte di un esercente, hanno riconosciuto le due donne in azione: acquisti utilizzando il bancomat rubato.


Akansha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

Il tuo giornale, dove e quando vuoi!

Rispondi

Diventa un Pontenewsiano!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: