PONTECURONE SOTTO UNA NUOVA LUCE – IL PENSIERO DI MARIA LUISA RICOTTI

NARRATRICE DELLA RUBRICA “NEWS DAL PASSATO”, LA VICEPRESINDENTE DELL’ASSOCIAZIONE ONLUS “IL PAESE DI DON ORIONE – PONTECURONE”, MARIA LUISA RICOTTI, ESPRIME APPREZZAMENTO

Dopo tanto tempo, la Torre Civica di Pontecurone torna ad illuminare il paese, che già da più di una settimana, sembra rinato sotto una nuova luce. Molti cittadini pontecuronesi, hanno immortalato la storica torre, condividendo le proprie foto sui social; simbolo, probabilmente, anche della speranza di un ritorno alla normalità.

La nostra rubrica “News dal Passato”, aveva trattato nelle prime puntate, anche della Torre Civica di Pontecurone; un tuffo nel passato donato dall’Associazione ONLUS, “Il Paese di Don Orione – Pontecurone”. [L’articolo continua]

Per questo motivo, abbiamo voluto riportarvi le parole della Vicepresidente dell’Associazione, Maria Luisa Ricotti, che in merito alla bellissima notizia ha esposto il seguente pensiero:

…a me, che sono appassionata di pietre antiche e di memorie del passato, non può che far molto piacere questo ripristino dell’ illuminazione della nostra Torre, che, insieme al ponte a cinque arcate, è un po’ il simbolo del nostro paese. I fari di luce valorizzano le pure linee architettoniche, oltre alla bellezza dei mattoni di cui è fatta la torre. Il mattone di argilla è un prezioso frutto della nostra terra, perché fin dall’antichità si è estratta e cotta l’argilla della val Curone come materiale di costruzione. La nostra torre, che svetta e brilla nella notte, ci ricorda quello che eravamo e ci proietta verso il futuro.“.

Akanksha De Sutti

Seguici anche su Instagram e Facebook!

Pubblicato da Pontenews

Il tuo giornale, dove e quando vuoi!

Rispondi

Diventa un Pontenewsiano!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: