PIANO DI POTENZIAMENTO DELLA SANITÀ TORTONESE. CHIODI:”CREDO SIA ARRIVATO IL MOMENTO DI ESSERE AMBIZIOSI”

TORTONA – Al centro del dibattito è, ancora una volta, la sanità.

Ieri, mercoledì 27 gennaio, si è svolto l’incontro presso l’ASL di Alessandria; hanno partecipato il direttore generale Valter Galante, il Sindaco di Tortona Federico Chiodi, il presidente dell’assemblea dei Sindaci del CISA Gianni Tagliani e il presidente del CISA Riccardo Parlati.

Il tema del confronto è stato più volte proposto a Regione Piemonte, soprattutto nel periodo di pandemia: il potenziamento dell’ospedale di Tortona.

A tal proposito, l’Assessore regionale alla Sanità del Piemonte, ha fatto richiesta all’Asl (AL) e all’Aso di elaborare un piano di sviluppo organico e tecnologico dell’ospedale di Tortona.

I principali obiettivi, sono quindi mirati all’inserimento di figure professionali, competenze e nuove strutture di supporto; saranno, inoltre potenziati – sul piano tecnologico – i reparti d’Ortopedia, Chirurgia e Riabilitazione ( già effettuato il concorso per le nuove attrezzature del reparto indicato precedentemente), con riguardo anche al modello di integrazione delle corsie, affinché le specialità non siano singole, come siamo abituati oggi a considerarle, ma integrabili formando un intreccio di competenze e nuovi assetti all’interno della struttura.

Il Comune rende noto alla stampa quanto segue:

“L’Assessorato regionale, nel confermare in questo primo step i confini tracciati dalla delibera 1-600 del 2014, ha invitato il direttore generale Valter Galante a verificare la possibilità di superarli con la creazione di strutture nuove, ma che diano la possibilità di garantire i servizi richiesti dai Sindaci nell’ambito di alcune delle specialità presenti. Asl, Aso e privato accreditato concorreranno al potenziamento della struttura ciascuno per la propria competenza: l’Asl potenziando le strutture già presenti e concentrandosi sui punti di forza dell’ospedale come l’Ortopedia, la Chirurgia, la Senologia e il reparto diagnostico della Radiologia; l’Aso sostenendo l’attività specialistica soprattutto a livello ambulatoriale; il privato fornendo le competenze attualmente non presenti nell’ospedale.”.

“E’ la prima volta – ha dichiarato il Sindaco Chiodi – da quando l’ospedale è stato declassato, che l’ASL si confronta con il territorio per un progetto di rilancio della struttura. Seguiremo con molta attenzione lo sviluppo del piano e saremo lieti di confrontarci nuovamente con la Regione sul progetto definitivo. Il mandato conferito ad Asl e Aso è piuttosto ampio, ma credo sia arrivato il momento di essere ambiziosi. L’obiettivo dei Sindaci rimane quello di garantire i servizi ai cittadini”.

Akanksha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

"Pontenews" è un sito web d'informazione. Il sito è stato creato nel 2019 per permettere a tutti di usufruire delle notizie e di cooperare per fornirle. L'obiettivo è fare un'ottima informazione sui luoghi più remoti che troppo spesso vengono dimenticati perché poco conosciuti. La collaborazione con voi è importante e fondamentale. Per questo "Pontenews" vi ringrazia. Contiamo sul vostro sostegno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: