SALVATA DAI CARABINIERI: GIOVANE TENTA IL SUICIDIO PER LA SOLITUDINE:”BLOCCATA QUI, NON CE LA FACCIO PIÙ”

PAVIA – Sempre più i fenomeni di solitudine, causati principalmente dal lockdown. Le norme restrittive, che non permettono di viaggiare, costringono molte persone a non vedere i propri parenti.

Ne conseguono – specialmente a persone che vivono da sole – malinconia, nostalgia e se non c’è il supporto adeguato, si rischia di assistere a spiacevoli fatti, come questo che andremo a raccontare.

Nella notte tra sabato 23 e domenica 24 gennaio, circa alle due, una giovane donna di 26 anni, insegnante, residente a Pavia, ha cercato di buttarsi giù dal tetto, poiché stanca di essere da sola, senza poter andare a trovare i suoi genitori, abitanti della Sicilia.

Prima la chiamata alla Centrale Operativa della Caserma di San Pietro In Ciel d’Oro, per avvertire della disperata decisione e l’indicazione sul luogo in cui sarebbe avvenuto il fatto: “Mi voglio suicidare. Mi mancano tanto i miei genitori che abitano in Sicilia. Non ce la faccio più, avvisateli voi.”.

Il militare che aveva risposto alla chiamata, è riuscito trattenerla al telefono avvisando, nel frattempo, i colleghi e i vigili del fuoco.

Giunti all’abitazione della 26enne, sono riusciti a bloccarla, senza che lei si accorgesse dapprima della loro presenza. Sopra al tetto, distratta dalla telefona che stava incorrendo, è stata prontamente presa da un carabiniere, prima che lei cadesse nel vuoto.

Rassicurata dai soccorritori, l’insegnante è stata caricata in ambulanza e trasportata al pronto soccorso di Pavia “San Matteo”.

I genitori sono stati immediatamente avvisati dai carabinieri e, probabilmente, otterranno un permesso speciale per andare a trovare la figlia.

Akanksha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

"Pontenews" è un sito web d'informazione. Il sito è stato creato nel 2019 per permettere a tutti di usufruire delle notizie e di cooperare per fornirle. L'obiettivo è fare un'ottima informazione sui luoghi più remoti che troppo spesso vengono dimenticati perché poco conosciuti. La collaborazione con voi è importante e fondamentale. Per questo "Pontenews" vi ringrazia. Contiamo sul vostro sostegno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: