MINISTERO DELL’INTERNO CHIEDE SERRATI CONTROLLI E COLLABORAZIONE CON I SINDACI

Il Ministero dell’Interno, ha richiesto, ieri 9 novembre, di convocare in via d’urgenza, i Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica. L’obiettivo è di stilare un programma per rendere più serrati i controlli e di concordare con i sindaci la scelta di strumenti adeguati per il contenimento del fenomeno che, nonostante le preoccupanti statistiche, è sempre più presente: assembramento.

La circolare del Capo di gabinetto del ministero dell’Interno Bruno Frattasi, sottolinea l’importanza di attuare fin da subito l’interdizione di strade o piazze potenzialmente interessate da assembramenti che – come specificato con la circolare del 20 ottobre 2020 -, può anche avvenire attraverso il contingentamento degli accessi.

Sempre nella circolare, è stato fatto presente – per poter frontaggiare fenomeni di affollamento -, la possibilità da parte dei comuni, di scegliere autonomamente la chiusura temporanea di aree pubbliche (o aperte al pubblico), ritenute soggette ad assembramenti.

Akanksha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

Il tuo giornale, dove e quando vuoi!

Rispondi

Diventa un Pontenewsiano!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: