COMMENTI SU FACEBOOK PESANTI E SESSISTI

LA MAGGIORANZA RISPONDE IN MERITO AL FATTO CHE HA VISTO COINVOLTO UN CONSIGLIERE COMUNALE DELL’ATTUALE AMMINISTRAZIONE E UNA SIGNORA

Commenti pesanti e sessisti, da parte del Consigliere comunale della Lega di Tortona, Nicolò Castellini, ad una signora che aveva risposto in merito a una discussione sul gruppo Tortonesi, dove il Sindaco Federico Chiodi aveva postato la richiesta che l’ospedale di Tortona, da lunedì Covid Hospital, riservasse dei posti letto anche per i pazienti tortonesi.

Il fatto spiacevole è avvenuto l’altro ieri, mercoledì 4 novembre.

La signora, che già aveva avuto il giorno precedente, un breve scontro verbale, sempre con il Consigliere Castellini, ha però voluto reagire al secondo commento pesante. Castellini, la mattina seguente, si è subito apprestato a pubblicare un post di scuse in merito ai toni utilizzati durante la discussione online:

Ieri sera in una discussione riguardo l’attuale situazione del nostro ospedale ho rivolto un gravissima affermazione verso la signora Anna Maria Sciutto, me ne scuso con lei e con tutte le donne”. Forse è inutile sottolineare che le scuse, e il fatto che i commenti siano stati tutti cancellati, servono a poco. Girano in rete e sui gruppi Messanger e WhatsApp tutti gli screenshot. Sul web si può perdonare, ma è difficile dimenticare.“.

Oggi, 6 novembre, la Maggioranza ha risposto in merito all’accaduto. Di seguito riportiamo la lettera

Ci dissociamo completamente dalle parole e dai toni utilizzati dal Consigliere comunale Nicolò Castellini, che non rappresentano in alcun modo il pensiero né tanto meno gli ideali di questa Amministrazione comunale o dei partiti di maggioranza che la sostengono.

Siamo dispiaciuti per quanto accaduto e profondamente delusi dalla condotta del Consigliere che conosciamo per essere una persona molto diversa da quella che emerge dalle parole che ha usato. E’ sicuramente un comportamento inqualificabile e se la Signora che è rimasta offesa deciderà di adire a vie legali è giusto che lui ne risponda nelle sedi opportune.
Ci auguriamo che abbia compreso il grave errore commesso poichè indipendentemente dal ricoprire o meno una carica pubblica, non è accettabile da chiunque un linguaggio simile, anche di fronte alle provocazioni che sempre più spesso animano gli scambi fra gli utenti dei social network. Riteniamo che l’aver formulato scuse pubbliche per il suo comportamento sia stato un passaggio fondamentale e, crediamo, intrapreso con sincero rammarico.
Sappiamo anche che una persona non può essere ridotta a un commento oggettivamente sbagliato sui social network: Nicolò Castellini ha dimostrato negli anni di essere una persona altruista e disponibile, e ne è testimonianza il suo impegno nel volontariato a favore del prossimo, nell’associazionismo e nei difficili mesi dell’emergenza sanitaria.
Collabora a trasportare persone malate a Lourdes come membro dell’OFTAL, ha assistito
negli anni della sua reggenza della parrocchia di San Matteo, Don Romeo Gardella, ha
portato la spesa ai nostri anziani per il servizio “SpesAnziani”, ha raccolto le donazioni per
la “Spesa Solidale” e ha contribuito, insieme agli altri numerosi volontari, a distribuirla ai
tanti tortonesi in difficoltà, per tutto il periodo della pandemia. Questa non intende essere
una difesa d’ufficio o una giustificazione delle sue parole che, sia chiaro, offendono anche
noi, ma il tentativo di puntualizzare che annientare una persona per un commento sui
social network è un’approssimazione pericolosa. Nicolò Castellini non è una frase su
Facebook, è un essere umano con dei difetti e con dei pregi, come tutti noi.
Non abbiamo risposto subito alle tante sollecitazioni di commentare e condannare le sue parole perché avremmo rischiato, anche noi come altri, di lasciare che a parlare fossero la delusione e la rabbia; crediamo invece che tutti meritino la possibilità di scusarsi e di riconoscere i propri errori.
Per quanto ci riguarda le dimissioni sono e restano una scelta personale, e non possono essere imposte né dal Sindaco, né dal Consiglio comunale, così come personalmente si deve rispondere delle proprie colpe.
Siamo molto rammaricati che alcuni organi di stampa e le forze di opposizione abbiano deciso, fin da subito, di strumentalizzare la vicenda, trasformandola in una occasione per attaccare questa maggioranza.
Spiace in particolare che lo facciano il precedente Sindaco e il Partito Democratico che solo pochi anni fa, in una circostanza per certi versi simile, ma francamente molto più grave perché riguardava un’aggressione fisica in una sede istituzionale, avevano perdonato le azioni di un loro Consigliere comunale, addirittura capogruppo del partito, accettandone le scuse e riconoscendo l’attenuante della provocazione. Lo stesso
Consigliere comunale fu protagonista di un episodio simile in campagna elettorale e si decise di non infierire nè strumentalizzare fatti che, lo ribadiamo, erano anche più gravi delle parole del Consigliere Castellini.

Il Sindaco Federico Chiodi
I Partiti di maggioranza
Lega Salvini Premier
Forza Italia
Fratelli d’Italia
Nuova Tortona
“.

Akanksha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

"Pontenews" è un sito web d'informazione. Il sito è stato creato nel 2019 per permettere a tutti di usufruire delle notizie e di cooperare per fornirle. L'obiettivo è fare un'ottima informazione sui luoghi più remoti che troppo spesso vengono dimenticati perché poco conosciuti. La collaborazione con voi è importante e fondamentale. Per questo "Pontenews" vi ringrazia. Contiamo sul vostro sostegno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: