PIEMONTE: DIDATTICA A DISTANZA AL 100% PER LE SUPERIORI, CARICO DIMEZZATO NEL TRASPORTO PUBBLICO

In Piemonte, sono previsti, da lunedì 2 al 24 novembre, didattica a distanza al 100% per le scuole superiori e dimezzamento del carico dei trasporti pubblici.

A firmare questa nuova ordinanza, è stato il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, ieri sera, venerdì 31 ottobre, intorno alle 19.30.

Troppi casi Covid – 19, che sono stati registrati fino ad oggi – 31.084, con 199 morti, di cui nelle scuole piemontesi, dal 20 settembre al 29 ottobre, sono stati riscontrati 3.796 cosi positivi -, hanno portato a prendere questa decisione: su tutto il territorio regionale la didattica in presenza verrà sostituita da quella a digitale a distanza, ad eccezione delle attività curriculari di laboratorio, previste dai rispettivi ordinamenti didattici, e degli alunni con bisogni educativi speciali.

Anche le regole dei trasporti pubblici, verranno modificate per poter contenere la pandemia: il trasporto pubblico di linea urbano, extraurbano e ferroviario di competenza della Regione Piemonte, potrà caricare il 50% dei pendolari.

Si sottolinea che nei casi in cui vi siano particolari esigenze, per il trasporto di linea urbano, si potrà demandare, entro il 4 novembre, agli organi di competenza servizi aggiuntivi che saranno a carico della Regione Piemonte.

Non possiamo ignorare che gli assembramenti e le criticità più grandi si stanno riscontrando sui mezzi pubblici con l’enorme rischio che questo comporta – sottolinea Cirio – Non vogliamo un lockdown per il Piemonte e per questo dobbiamo intervenire con misure mirate, per rispetto dello sforzo e dei sacrifici che i nostri imprenditori e ogni singolo cittadino piemontese stanno facendo ormai da mesi, ma anche e soprattutto per tutelare i nostri figli, i nostri nonni e con loro tutti gli affetti più cari”.

Lockdown è una parola che cerchiamo di evitare tutti, ma la eviteremo nella misura in cui saremo tutti responsabili – prosegue il presidente – Molto dipenderà però dal comportamento dei piemontesi, dalla capacità di rispettare le regole: dobbiamo limitare i contatti che non sono essenziali, dobbiamo indossare la mascherina e tenere le distanze dalle persone che non sono nostre conviventi”.

Akanksha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

Il tuo giornale, dove e quando vuoi!

Rispondi

Diventa un Pontenewsiano!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: