PAOLA GIANOTTI INAUGURA LA CARTELLONISTICA “SALVA-CICLISTI” A TORTONA, PROMUOVENDO LA RISCOPERTA DEL TERRITORIO IN SELLA ALLA PROPRIA BICI

13/07/2020

“IN ITALIA, OGNI LUOGO È VERAMENTE INCREDIBILE.”

Paola Gianotti, la nota ciclista, atleta Guinness dei primati per il giro del mondo in bicicletta, e testimonial della campagna di sensibilizzazione “Io rispetto il ciclista”, ieri, domenica 12 luglio, alle 8 del mattino, ha inaugurato la cartellonistica “salva ciclisti”. Presente alla Cerimonia il Sindaco Federico Chiodi, il Presidente del Consiglio comunale Giovanni Ferrari Cuniolo e la Polizia di Tortona.

Il luogo di ritrovo è stato vicino alla cartellonistica posizionata sulla strada per Alessandria.

Dopo un breve ringraziamento da parte del Comune per la presenza della ciclista, e la spiegazione di come la giornata si sarebbe svolta, Gianotti ha autografato la cartellonistica.

144 i kilometri che domenica hanno percorso il gruppo di ciclisti, assieme a Paola, per andare ad inaugurare gli altri cartelli presenti in 11 comuni.

Si è susseguito un rinfresco davanti al Municipio, dove è posto il “totem” di Luigi Malabrocca.

Durante questo momento, Paola Gianotti si è mostrata disponibile ad un’intervista per la nostra testata.

<<Qual è il vostro obiettivo?>>.

Risposta di Paola: <<L’obiettivo è quello di sensibilizzare gli automobilisti a rispettare la distanza di sicurezza nel momento del sorpasso, in Italia difatti muore un ciclista ogni 35 ore; sono tante “stragi silenziose.

L’idea è di convivere nel rispetto della vita tra automobilista e ciclista nel miglior modo possibile, sperando che queste morti diminuiscano col tempo.

Questo cartello è stato realizzato prendendo spunto dalla Francia, dalla Spagna e dal Portogallo; dove già esistono.

Quindi in tutta Europa sono attuate queste misure di sicurezza per i ciclisti, noi stiamo riportando semplicemente un modello già esistente, auspicando che venga introdotto nel nostro codice stradale.>>.

<<Secondo voi, il rapporto tra giovani e sport nell’ambito ciclistico, com’è? Intendete anche promuovere questa attività sportiva?>>.

Risposta di Paola: <<Sì, sicuramente. Noi come associazione abbiamo la Paola Gianotti Accademy, promuoviamo anche la cultura del ciclismo, e soprattutto nelle donne, l’utilizzo della bicicletta, perché ci sono ancora poche che pedalano.

Io ho riscontrato, adesso, dopo il Covid, che ci sono tantissime ragazzine sulle strade, di nuovo in sella alla propria bici; questa è una nota molto positiva.

Sicuramente il ciclismo ha sempre trainato le masse. Ma ultimamente, per l’impraticabilità e la pericolosità delle strade , tanti genitori hanno paura a mandare i ragazzini a pedalare.

Quindi quello che vogliamo fare è promuovere il ciclismo e promuovere la sicurezza, affinché soprattutto i ragazzini e le famiglie, possano pedalare sulla strada più tranquilli.>>.

<<Avete idea di creare un percorso apposito per i ciclisti?>>

Risposta di Paola <<L’idea è sicuramente quella di spingere per avere delle piste ciclabili, che sarebbe la soluzione migliore. A livello infrastrutturale e di costi, è molto dispendioso al momento per lo Stato e per le Regioni.

Quindi, la cartellonistica è un inizio, però sicuramente si punta ad avere delle ciclovie, magari sulle strade percorribili solo dai trattori. Speriamo un giorno, come esiste anche in Trentino, tante strade possano essere trasformate in piste ciclabili.>>.

<<Hai citato il Trentino, il rapporto tra il territorio e ciclismo, come lo definiresti?>>

Risposta di Paola: <<La cosa più bella che possa esistere, andando in bicicletta. è il modo migliore per conoscere il territorio. Io pedalo tutti i giorni, e ogni giorno riesco a scoprire un qualche cosa di più della mia città. Puoi vedere uno scorcio; una cartolina.

Perché se sei su due ruote, sei in movimento lento, e quindi riesci veramente ad immergerti nel modo più totale nella natura; a vedere quei minimi particolari che in macchina non vedresti. La bici è il mezzo migliore in assoluto per riscoprire il territorio. E poi ci sono anche queste biciclette a pedalate assistite, che aiutano tante persone in difficoltà, magari perché sono meno allenate, vuoi per lavoro, o per tanti altri motivi, a fare lunghi percorsi per riscoprire un territorio bellissimo com’è l’Italia; e in Italia, ogni luogo è veramente incredibile.>>.

Akanksha De Sutti

Pubblicato da Pontenews

"Pontenews" è un sito web d'informazione. Il sito è stato creato nel 2019 per permettere a tutti di usufruire delle notizie e di cooperare per fornirle. L'obiettivo è fare un'ottima informazione sui luoghi più remoti che troppo spesso vengono dimenticati perché poco conosciuti. La collaborazione con voi è importante e fondamentale. Per questo "Pontenews" vi ringrazia. Contiamo sul vostro sostegno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: